giovedì 23 giugno 2011

riprendiamoci il tempo


tanti anni fa, in un piccolo negozio che ora non c'è più ricordo d'aver comprato un album, un Long Playing - si chiamavano così allora -di Willie Dixon, uno dei miei primi dischi di blues. Mi avvicino alla cassa per pagare. Un uomo che probabilmente ha notato il mio acquisto si congratula con me per la scelta musicale, davvero buona dice ma poi aggiunge: " a condizione che quel disco lei lo ascolti, in religioso silenzio seduto sul divano davanti allo stereo".
Allora la cosa mi fece sorridere... oggi un po' meno perché nonostante la musica sia praticamente ovunque e faccia da colonna sonora continua alle nostre vite, nei supermercati, nelle stazioni, nei parcheggi sotterranei, ecc. ecc. abbiamo quasi completamente perso l'abitudine all'ascolto, perché, siamo sinceri, per ascoltare ci vuole tempo e noi il nostro tempo ce lo siamo venduto da un pezzo